Ultime Notizie

Vendita Software Usato

by Avv. Nicola Ferrante
in News
Visite: 1937

La Corte di giustizia dell’Unione Europea ha considerato lecito il mercato dell’usato anche per quanto riguarda i programmi per i pc.

La Corte di Giustizia, interpretando la Direttiva 2009/24/Ce sulla tutela giuridica dei programmi per pc, ha chiarito che la vendita di una copia di un software all’utente finale esaurisce il diritto esclusivo di distribuzione previsto a favore del titolare del diritto d’autore.

Il titolare del diritto d’autore, perde così la facoltà di invocare il proprio diritto allo sfruttamento monopolistico nella rivendita della copia del programma. Questo vale per i software su Cd-Rom, ma anche per quelli distribuiti via Internet. 

 

 

Secondo la corte “Il principio dell’esaurimento del diritto di distribuzione opera non solo quando il titolare del diritto d’autore commercializza le copie del proprio software su un supporto informatico tangibile (Cd-Rom o Dvd), bensì parimenti quando le distribuisce mediante download dal proprio sito internet”  e inoltre “quando il titolare del diritto d’autore mette a disposizione del proprio cliente una copia – tangibile o intangibile – e conclude, al tempo stesso, a fronte del pagamento di un prezzo, un contratto di licenza che riconosce al cliente il diritto di utilizzare tale copia per una durata illimitata, il titolare medesimo vende la copia al cliente e esaurisce in tal modo il suo diritto esclusivo di distribuzione”.

Quindi nel momento in cui il titolare vende all’utente finale l’utilizzo del software, perde il proprio diritto esclusivo di distribuzione. Stessa cosa quando si distribuisca una copia del programma, corretta e aggiornata. Infatti, secondo la Corte, le funzionalità corrette, modificate o aggiunte, sulla base di un contratto di manutenzione costituiscono parte integrante della copia originale.
L’acquirente però non può scindere o rivendere la licenza parzialmente. Se la licenza, per esempio, è per cinque utenti non è possibile venderla per tre continuando a utilizzare le due licenze che rimangono.

Infine, l’acquirente iniziale quando vende la sua copia deve rendere inutilizzabile il software che ha scaricato sul suo pc. In caso contrario verrebbe violato il diritto esclusivo del titolare del diritto d’autore alla riproduzione del programma.

Contatta l'esperto